• Cosa facciamo > Facciamo progetti

    Lavoro e imprenditoria

    Promuovere occupazione e microimprenditoria in Kosovo

Studentessa kosovara
  • Il Kosovo è lo Stato più giovane dell’Europa. Indipendente dal 2008, ha un’economia fragile e un tasso di disoccupazione elevatissimo. In questo contesto, CELIM, in collaborazione con Cesd, lavora per sostenere i ragazzi e le ragazze nella ricerca di un posto di lavoro favorendo l’incontro con le imprese (tramite una piattaforma elettronica), migliorando la loro formazione, promuovendo l’autoimprenditorialità.

    Obiettivo: Contribuire all’incremento dell’occupazione e dell’autoimprenditorialità in Kosovo

  • 2.000 giovani coinvolti nella ricerca di lavoro

    55% i giovani disoccupati

    4,5% crescita del Pil prevista

Il Kosovo, provincia della ex Jugoslavia, è indipendente dal 2008. Abitato da una popolazione di origine albanese, conta anche su una consistente minoranza di etnia serba. L’economia è una tra le meno sviluppate d’Europa, con un reddito pro-capite stimato di circa 1.600 euro. Il tasso di disoccupazione ufficiale si aggira sul 30% della forza lavoro, ma tra i giovani la percentuale sale al 55% e più del 30% dei ragazzi e delle ragazze non studia e non lavora.

Il contesto locale

Il progetto parte dall’assenza di comunicazione tra le richieste del mercato del lavoro e le offerte di neo-laureati e neo-diplomati. A questo si aggiunge il fatto che spesso nelle università e nelle scuole professionali non vengono sviluppate le soft skills utili ad affrontare il mondo del lavoro, quindi i ragazzi si trovano impreparati. Il mercato del lavoro in Kosovo non offre grandi possibilità e posti di lavoro per i giovani disoccupati, oltretutto il Paese non ha un piano di sviluppo economico univoco e applicabile a tutti i settori.

Il progetto

Obiettivo principale del progetto è agevolare l’occupazione attraverso tre strumenti.

  • La modernizzazione e il potenziamento della piattaforma Epic (Employability accelerator and private businesses incubator centre) per trasformarla in un punto di incontro tra i giovani e le aziende. Per raggiungere questo target, si scommetterà sulla facilità di accesso e di utilizzo, la gratuità e la creazione di un’applicazione per smartphone e tablet. Punto di forza dell’applicazione sarà un algoritmo che cercherà corrispondenze tra le necessità delle imprese e i profili dei giovani disoccupati, mandando una notifica in caso di match.
  • Potenziare i laboratori esistenti in una decina di centri professionali, soprattutto quelli riguardanti materie importanti per il mercato del lavoro, come il turismo e la contabilità. In questo contesto si cercherà di avviare stage con aziende che operano negli specifici settori.
  • Supportare con fondi ad hoc, i giovani che intendono creare microimprese e le aziende che vogliono ampliare le loro attività e intendono assumere giovani.
    Queste attività verranno svolte cercando, da un lato, di creare i presupposti per impieghi di lungo periodo e, dall’altro, per favorire i gruppi più svantaggiati e, in particolare, i giovani tra i 16 e i 30 anni e le donne.

CELIM lavora per promuovere l'occupazione favorendo l'incontro tra domanda e offerta e promuovendo la formazione

I beneficiari

L’obiettivo generale che si pone il progetto è quello di aumentare il numero di giovani assunti o startupper, anche grazie a finanziamenti diretti alle aziende oppure in supporto alle nascenti start up. Attraverso il progetto si cercherà di raggiungere, entro quattro/cinque anni, 12mila iscrizioni di giovani alla piattaforma Epic (di questi, tremila durante il progetto che si aggiungeranno ai cinquemila già presenti). Almeno duemila giovani avranno un contatto con le aziende e, si stima, circa 950 troveranno un lavoro in 24 mesi (385 ragazze, il 25% del totale). Ciò sarà possibile grazie all’iscrizione di duemila aziende, 70 tra Ong internazionali e locali e almeno 5 università.

  • Valon Mejzini, rappresentante CELIM in Kosovo, è esperto in International Project Management, Sviluppo sostenibile e Sviluppo rurale
  • Titolo progetto
    Sostegno alla formazione professionale, alla formazione sul posto di lavoro, al lavoro autonomo e all’imprenditorialità

    Responsabile del progetto
    Valon Mejzini, kosovo@celim.it

  • Date
    dicembre 2018 – dicembre 2020

    Partner
    Center for Economic and Social Development (Cesd)

    Download
    Brochure

Finanziatori del progetto

Sostieni il progetto

  • 20€

    contribuisci all'implementazione della piattaforma Epic

  • 80€

    sostieni un laboratorio nei centri professionali

  • 100€

    contribuisci al fondo per la microimprenditorialità

  • 200€

    sostieni un'impresa che assume

Le donazioni online avvengono tramite PayPal: cliccando sull'offerta prescelta verrai reindirizzato alla pagina PayPal in cui potrai concludere la tua donazione.
Per altre forme di donazione visita la pagina DONARE A CELIM >
La tua donazione è deducibile/detraibile. Per ogni altro dubbio visita la sezione DOMANDE >
News correlate