• Cosa facciamo > Facciamo progetti

    #tu6scuola

    Prevenzione e contrasto di dispersione e abbandono scolastici

Ragazzi e ragazze in un laboratorio di #tu6scuola
  • Per prevenire e contrastare la dispersione scolastica con un modello di didattica attiva mirato a favorire la motivazione di ragazzi e insegnanti è nato #tu6scuola, che coinvolge migliaia di studenti, le loro famiglie, gli insegnanti e le comunità locale.

    Obiettivo: costruire un nuovo modo di fare scuola e di fare comunità per sostenere il percorso dei ragazzi nelle loro scelte verso l’età adulta.

  • Interessati duemila ragazze e ragazzi

    Coinvolte cinque regioni e sei territori

In Italia, numerose ricerche registrano un peggioramento della motivazione degli studenti: fatica a rapportarsi con gli insegnanti, sensazioni ed emozioni negative nei confronti della scuola, scarse aspettative sul percorso formativo. Smarrimento e frustrazioni che riguardano, spesso, anche gli insegnanti e le famiglie.

L'abbandono scolastico è passato dal 19,6% del 2008 al 13,8% del 2016, nel 2017 ha avuto un nuovo incremento

Il contesto locale

Dal 1995 a oggi, il 30,6% degli iscritti alle scuole superiori statali non ha ottenuto il diploma. Secondo i dati Istat, l’abbandono scolastico è una triste realtà. Sebbene sia passato dal 19,6% del 2008 al 13,8% del 2016, nel 2017 ha avuto un nuovo incremento arrivando al 14% (580 mila giovani). L’abbandono scolastico è un dato rilevante di quella che viene chiamata «povertà educativa», un concetto molto ampio che non comprende soltanto la disponibilità economica ma anche la possibilità di accesso alle risorse culturali e sociali necessarie alla realizzazione personale e alla piena cittadinanza.

Il progetto

#tu6scuola è un progetto che vuole investire sui ragazzi di oggi, protagonisti della loro scuola durante e dopo le attività didattiche, rafforzando la rete intorno a loro.

Il progetto #tu6scuola nasce per dare una risposta concreta alla cause della dispersione scolastica. È un progetto nazionale triennale che propone un nuovo modello educativo per prevenire e contrastare la dispersione scolastica negli studenti nella fascia di età 11-14 anni. Gli strumenti scelti, secondo un approccio partecipativo, stimoleranno la motivazione e l’inclusione di studenti, insegnanti, genitori, cittadini e istituzioni, a vario titolo partecipi di un progetto comune.

Una delle attività principali è il «saltaclasse», dedicato alle classi prime: prevede la creazione di un «librogame», un genere letterario che esiste da molti anni e che sta tornando di moda grazie al digitale e alle serie Tv. I ragazzi pensano alla sceneggiatura e i personaggi di questo libro, dove la storia cambia a seconda delle scelte fatte dal lettore lungo il percorso.

Le altre attività che CELIM realizza all’interno del progetto sono laboratori di sostegno allo studio che rispondono a esigenze specifiche di supporto al percorso scolastico in orario extrascolastico creando spazi studio e gioco  e percorsi di alfabetizzazione in italiano L2 per l’inclusione di studenti stranieri neoarrivati.
Inoltre realizziamo i laboratori Fuori Orario, incontri che rispondono alla scelta e desiderio di aprire gli spazi scolastici agli studenti in orario extrascolastico, affinché possano vivere la scuola in prima persona e trovare in essa la possibilità di conoscere, condividere e approfondire attività di interesse (artistiche, ricreative e sportive).

Attività durante il laboratorio "saltaclasse"

I beneficiari

#tu6scuola è un progetto molto vasto che si sviluppa in cinque regioni (Lombardia, Marche, Umbria, Puglia e Sicilia) e sei territori (Milano, Rovellasca, Città di Castello, Ancona, Bari e Palermo).

Attraverso un modello educativo integrato, #tu6scuola coinvolge duemila ragazze e ragazzi che frequentano il ciclo della scuola media, le loro famiglie, 350 insegnanti e persone della comunità intorno a loro, in un progetto triennale.

 

  • Mi chiamo Silvia Jelmini, sono la responsabile delle attività educative di CELIM.
  • Titolo Progetto
    #tu6scuola

    Responsabile Progetto
    Silvia Jelmini, celimondo@celim.it

  • Date
    luglio 2018 – gennaio 2022

    Partner
    CIAI, organizzazione capofila di una rete di 26 partner costituita da 4 Comuni, 6 istituti scolastici, 11 organizzazioni del terzo settore (tra cui CELIM), 3 fondazioni, 1 società cooperativa profit.

     

Finanziatori del progetto

Sostieni il progetto

  • 15€

    per donare materiale per i Laboratori Saltaclasse

  • 25€

    per sostenere un intervento di alfabetizzazione L2

  • 75€

    per sostenere l'intervento di un esperto durante i Laboratori Fuori Orario

  • 250€

    per garantire un intervento di sostegno allo studio per un mese

Le donazioni online avvengono tramite PayPal: cliccando sull'offerta prescelta verrai reindirizzato alla pagina PayPal in cui potrai concludere la tua donazione.
Per altre forme di donazione visita la pagina DONARE A CELIM >
La tua donazione è deducibile/detraibile. Per ogni altro dubbio visita la sezione DOMANDE >
News correlate